Caso di studio

Aeroporto internazionale McCarran

Un aeroporto di Las Vegas in rapida crescita si affida al software Stratus® everRun® per prevenire l'inattività del sistema di sicurezza e di gestione dei bagagli

Situato a Paradise, Nevada, l'aeroporto internazionale McCarran è il principale aeroporto commerciale che serve la Las Vegas Valley. Dedicato a fornire l'eccellenza nel servizio clienti, nelle strutture aeroportuali e nella sicurezza, McCarran è il 25° aeroporto più trafficato del mondo e il 9° più trafficato del Nord America, servendo più di 42,9 milioni di passeggeri ogni anno. McCarran e le quattro strutture per l'aviazione generale del sistema aeroportuale della contea di Clark sono di proprietà della contea di Clark, in Nevada, e hanno un impatto significativo sull'economia locale, fornendo 28 miliardi di dollari in produzione economica, 8 miliardi di dollari in reddito da lavoro e più di 201.000 posti di lavoro all'anno.

Situazione aziendale

L'aeroporto internazionale McCarran mantiene una vasta infrastruttura automatizzata per aiutare a fornire un'esperienza eccezionale ai clienti in un ambiente sicuro. Una decina di anni fa, tuttavia, l'aeroporto stava sperimentando troppo spesso tempi di inattività non pianificati di due sistemi chiave: il sistema di sicurezza fisica Pegasys 2000 per il tracciamento dei badge e l'accesso alle porte, il monitoraggio e l'allarme nelle aree sicure; e il sistema di gestione dei bagagli Vanderlande (BHS) per il controllo di sicurezza, lo stoccaggio, lo smistamento e il trasporto dei bagagli in arrivo, partenza e trasferimento. Queste interruzioni hanno richiesto un costoso intervento umano per mantenere i livelli di servizio ai clienti, ridurre al minimo i rischi per la sicurezza e garantire la conformità ai requisiti della Federal Transportation Security Administration (TSA).

Quando si sono verificate le interruzioni del sistema Pegasys 2000, McCarran è stato costretto a impiegare personale per monitorare ogni porta all'interno delle aree sicure dell'aeroporto e avvisare il centro di controllo dell'aeroporto di qualsiasi potenziale problema di sicurezza. Oltre ai costi di manodopera sostenuti per il personale supplementare, un guasto al sistema potrebbe comportare multe e sanzioni della TSA, che potrebbero includere l'interruzione delle operazioni di McCarran e la perdita di entrate associate per l'aeroporto e le compagnie aeree che serve.

Un'interruzione totale o parziale del BHS aumentava drammaticamente il rischio che i bagagli dei passeggeri non arrivassero nel posto giusto - che fosse l'aereo corretto o il nastro bagagli - in modo tempestivo ed efficiente. Il tempo di inattività del BHS non solo ha macchiato l'esperienza del cliente, ma qualsiasi costo correlato sostenuto dalle compagnie aeree, come la consegna dei bagagli mal indirizzati alle destinazioni dei viaggiatori, sarebbe stato addebitato al sistema aeroportuale della contea di Clark. A seconda della lunghezza e dei tempi dell'interruzione, questi costi potrebbero sommarsi rapidamente.

Poiché anche brevi interruzioni possono avere un impatto sostanziale sulla sicurezza, sulla soddisfazione dei clienti e sui profitti, McCarran ha deciso di implementare una soluzione di prevenzione dei tempi di inattività per aiutare a mantenere il suo sistema di sicurezza fisica e BHS sempre in funzione.

"La nostra implementazione del software everRun ha fornito un sistema molto stabile. Ha mantenuto i sistemi critici pienamente funzionali quando altre soluzioni avrebbero fallito".
Rick Pearson
Amministratore dei sistemi del dipartimento
Aeroporto internazionale McCarran

La soluzione

Quando ha deciso di selezionare una soluzione per la prevenzione dei tempi di inattività, McCarran si è rivolto alla Johnson Controls, il suo fornitore di sistemi di sicurezza fisica, per un consiglio affidabile. Johnson Controls ha suggerito allo staff IT dell'aeroporto di implementare il software Stratus everRun , una soluzione fault-tolerant progettata per garantire la disponibilità continua delle applicazioni basate su Windows® su server x86 standard.

A differenza delle soluzioni basate sul recupero che devono essere riavviate, everRun crea un ambiente applicativo completamente resiliente per mantenere il sistema di sicurezza dell'aeroporto e il BHS attivo e funzionante anche in caso di guasto al sistema o ai componenti. Utilizzando una tecnologia brevettata, everRun combina le risorse fisiche di due server HP DL 380 montati su rack in un unico ambiente operativo con ridondanza completa di tutto l'hardware e dei dati sottostanti. Le applicazioni vengono eseguite senza modifiche o script complessi, riducendo così i costi di amministrazione del sistema. Inoltre, il monitoraggio della disponibilità con avvisi proattivi di guasto fornisce una notifica quando qualcosa ha bisogno di attenzione per evitare interruzioni del business.

L'implementazione di McCarran richiedeva la distribuzione del software su più server fisici separati geograficamente da circa un miglio. Utilizzando Stratus everRun® SplitSite®, una soluzione di prevenzione dei tempi di inattività tra campus, il personale IT dell'aeroporto ha diviso l'hardware del server delle applicazioni tra due centri dati separati in loco. Il mirroring sincrono dei dati consente il failover istantaneo in caso di disastri localizzati come inondazioni o interruzioni di corrente.

"Una volta che i server sono configurati e testati, everRun fornisce un sistema hands-off che richiede poca o nessuna manutenzione. Quando si verifica un problema, non abbiamo ricevuto altro che un supporto costante dai tecnici di Stratus che vanno oltre i loro doveri per risolvere i problemi e verificare la funzionalità. Nella mia esperienza, non c'è nessun altro prodotto che possa eguagliare la stabilità di everRun".
Patrick Benoit
Programmatore di sistemi II
Aeroporto internazionale McCarran

I risultati

Dall'implementazione di everRun nel 1999, il McCarran International Airport ha sperimentato zero tempi di inattività non pianificati dei suoi sistemi a marchio Pegasys e BHS, consentendo al Clark County Airport System di evitare i costi associati alla manodopera supplementare, ai bagagli persi e mal indirizzati e alle potenziali multe della TSA. Anche quando l'aeroporto ha aperto il Terminal 3 nel 2012 - aumentando la sua capacità annuale potenziale a circa 55 milioni di passeggeri -everRun ha permesso allo staff IT di scalare senza problemi i sistemi di sicurezza fisica e di gestione dei bagagli per soddisfare i requisiti ampliati, garantendo al contempo una disponibilità continua.

I vantaggi di everRun sono diventati particolarmente evidenti quando, all'inizio del 2015, una grossa perdita d'acqua ha inondato uno dei datacenter dell'aeroporto, causando il blocco di tutti i server in quella sede. Grazie all'implementazione di SplitSite, tuttavia, il sistema di sicurezza fisica basato su everRun e BHS hanno continuato l'elaborazione nel secondo datacenter senza interruzioni.

Con everRun, i sistemi aeroportuali critici rimangono sempre attivi e funzionanti per una protezione, una conformità e un'efficienza sempre attive. Questa potente e affidabile protezione contro i tempi di inattività ha permesso a McCarran di migliorare l'esperienza dei clienti, contribuendo al contempo a garantire la sicurezza continua delle sue strutture aeroportuali.

Attività correlate

Scorrere fino all'inizio