Scheda tecnica

everRun® Extend

Abilitazione del disaster recovery di applicazioni con tolleranza ai guasti in siti collegati tramite WAN, utilizzando la replica asincrona

Che siano causati dalla natura, da guasti meccanici o di alimentazione o da errori umani, i disastri possono causare la perdita totale di tutte le risorse informatiche di una struttura, lasciando potenzialmente la vostra azienda incapace di funzionare per giorni o addirittura settimane. Con Stratus® everRun® Extend, alimentato da Arcserve Continuous Availability, è possibile combinare la ridondanza del sistema con il disaster recovery basato su rete ad ampia area per mantenere un sistema di stand-by a caldo situato in un sito remoto.

Il software Arcserve Continuous Availability estende le funzionalità di base del software Stratus everRun per supportare le funzionalità di disaster recovery (DR) su una rete ad ampia area (WAN), in combinazione con la ridondanza del sistema sia nel sito primario che nel sito remoto DR.

Vantaggi principali

  • Garantire la continuità operativa: Proteggere le applicazioni e i dati critici da disastri in tutto il sito
  • Semplificare la distribuzione e la gestione: Utilizzate l'intuitivo servizio di Scenario Builder and Control Service per rendere l'installazione, la configurazione e la gestione facile e veloce
  • Pagate solo quello che vi serve: Scegliete tra tre diverse configurazioni che corrispondono alle vostre esigenze fisiche e virtuali

Come si adatta a everRun

everRun protegge i clienti dai guasti del server o da altri guasti dei componenti di sistema o di rete. Arcserve Continuous Availability fornisce il ripristino di emergenza in caso di disastri sul sito. La configurazione più tipica del cliente include un sistema everRun che gira in un sito primario, e un sistema Windows o Linux che gira su una singola macchina fisica in un sito DR secondario. Arcserve Continuous Availability fornisce il DR tra il sito primario e il sito DR (chiamato anche Master e Replica). Alcuni clienti mantengono anche i sistemi everRun nel loro sito DR, per garantire un'elevata disponibilità dopo l'esecuzione di uno scenario di disaster recovery.

Il software Arcserve DR è installato nel sistema Windows o Linux per proteggere le applicazioni in esecuzione su tale sistema. Si tratta di un prodotto complementare e stratificato per la suite di prodotti everRun . Il sistema Windows/Linux può funzionare su una macchina fisica, su una macchina virtuale (ad esempio su VMware) o su un sistema Windows/Linux che gira in una macchina virtuale protetta (PVM) di everRun .

Arcserve Continuous Availability è installato anche in un sistema Windows/ Linux presso il sito remoto DR. Può anche essere un sistema Windows/Linux che gira su una macchina fisica, su una macchina virtuale (ad esempio su VMware) o un sistema Windows/Linux che gira in una macchina virtuale protetta (PVM) everRun .

Sono possibili tre configurazioni:

1. V2P: Il sito principale ha l'applicazione in esecuzione in un PVM everRun e il sito DR ha l'applicazione in esecuzione su un sistema noneverRun .

2. V2V: Entrambi i siti hanno l'applicazione in esecuzione in un PVM everRun .

3. P2P: Entrambi i siti hanno l'applicazione che gira in un sistema Windows/Linux che gira su una macchina fisica o su un sistema noneverRun .

Lo stesso software viene utilizzato per abilitare e fornire tutte e tre le configurazioni. Ma i costi di licenza per queste tre configurazioni variano. Non vi è alcuna differenza nelle capacità e nelle funzioni per queste tre configurazioni, a parte le differenze sopra descritte.

Come è impostato

Nel sito primario viene installato un sistema per eseguire l'applicazione da proteggere. Un altro sistema è impostato nel sito DR per eseguire l'applicazione. Entrambi i sistemi possono essere un sistema VM everRun o noneverRun o un sistema fisico Windows/Linux. L'applicazione viene caricata su entrambi i lati e il motore Arcserve viene caricato nel sistema operativo su entrambi i lati. Una connessione WAN è impostata per l'utilizzo di Arcserve per gli scopi descritti di seguito.

Durante la normale elaborazione, il software Arcserve esegue la replica asincrona in tempo reale e immediata di tutti i dati dell'applicazione, tra il sito primario e il sito DR. Il sito primario esegue l'applicazione attiva. Il sito DR non esegue l'applicazione e viene semplicemente tenuto aggiornato per poter prendere il posto del sito primario quando necessario.

Quando il sito primario ha un guasto completo, il software Arcserve esegue uno scenario DR, che porta il sito DR in rete con l'identità del sito primario e riavvia le applicazioni utilizzando copie aggiornate dei dati.

Un componente separato, il modulo Control Service, è installato su una macchina standalone (fisica o virtuale). Il Control Service può essere replicato per un'elevata disponibilità. Lo scenario di fail-over, che guida il fail-over da un server primario al server DR e viceversa (quando necessario), viene eseguito dal Servizio di Controllo.

Il Servizio di Controllo è il sistema di controllo centrale e gli utenti/gestori di sistema possono utilizzare un'interfaccia Manager, basata su browser, per connettersi al Servizio di Controllo e avere visibilità e controllo sull'intera configurazione.

Il Servizio di controllo funziona come unico punto di controllo del recupero e del fail-over dell'Arcserve, e contiene i dati dello scenario esistente. Il Servizio di Controllo gestisce tutte le attività relative allo scenario e i Manager ad esso collegati consentono di monitorare le attività di Arcserve. Per superare il pericolo di perdere i dati del Servizio di Controllo, o di perdere la capacità di gestire e monitorare i vostri scenari, Arcserve Continuous Availability vi offre la replica (ridondanza) e il fail-over per il Servizio di Controllo per assicurare un'altissima disponibilità dei dati e delle funzionalità del Servizio di Controllo.

Dettagli tecnici

1. 1. Distanza massima tra i due server:

  • Non c'è una distanza massima. I due server sono collegati tramite una WAN.

2. 2. Requisiti hardware supplementari per i sistemi Windows nel sito primario e nel sito DR:

  • Nessuna. Due sistemi (server standard Windows/Linux o sistema basato su everRun ) correttamente configurati per eseguire l'applicazione, possono far aggiungere Arcserve senza alcun hardware aggiuntivo.

3. 3. Requisiti software per i sistemi Windows nel sito primario e nel sito DR:

  • Windows Server 2019, Windows 2016, 2012 R2, 2012, 2008 R2, 2008.

4. 4. Requisiti software per i sistemi Linux nel sito primario e nel sito DR:

  • Red Hat 7.4 - 7.7, 6.8 - 6.10, CentOS 6.8-6.10, 7.4-7.6, SUSE Enterprise Server 11 SP4, 12 SP2-SP4, 15, Oracle Linux 7.4-7.6, 6.8-6.10.

5. 5. Requisiti hardware/OS per il sistema Control Service:

  • Windows Server 2019, Windows Server 2016, 2012 R2, 2012.

6. 6. Larghezza di banda minima per le connessioni WAN tra i due server:

  • Adeguato per trasportare gli aggiornamenti del file/database inviati dal sito primario al sito DR. Gli utenti possono effettuare calcoli di back-of-the-envelope, in base alla loro conoscenza dell'applicazione, o eseguire la modalità di valutazione per determinare la larghezza di banda necessaria.

7. 7. Massima latenza di andata e ritorno tra i due server:

  • La latenza non è un problema, fintanto che esiste una connessione WAN affidabile.

8. 8. Gestione:

  • L'utilità di gestione, chiamata Centro di gestione, è disponibile attraverso un browser per presentare all'utente lo stato del sistema. Il browser si collega al Servizio di Controllo.
  • Il sistema può essere impostato per eseguire compiti per ogni evento significativo che si verifica:

i. Inviare un messaggio con la descrizione dell'evento.

ii. Eseguire uno script specificato dall'utente.

Per saperne di più sull'informatica senza preoccupazioni, visitate il sito stratus.com.

Attività correlate

Scorrere fino all'inizio