Caso di studio

Alewijnse

Edge Computing nell'industria marittima

Come Alewijnse ha sviluppato la prima piattaforma di digitalizzazione a prova di futuro dell'industria marittima per i sistemi critici della nave e l'impronta informatica ridotta al 75%.

Sfide

  • Fornire l'informatica a livello di nave per sistemi critici che richiedono più componenti IT con spazio limitato a bordo e funzionamento in ambienti difficili
  • Gestire in modo efficiente più sistemi critici di automazione e controllo senza tempi morti non pianificati
  • Cicli di aggiornamento costante dell'infrastruttura informatica tradizionale rispetto alla durata di vita di 30+ anni delle navi con personale e competenze IT limitate a bordo

Soluzione

  • Sviluppare la piattaforma Alewijnse AlViVi a prova di futuro per gestire i sistemi critici della nave
  • Implementare Stratus ftServer® per la disponibilità, l'integrazione di più sistemi e la virtualizzazione delle applicazioni della nave
  • Distribuire Rockwell Automation ThinManager per l'accesso ai dati in tutta la nave

Vantaggi

  • Sostituisce 20 computer distribuiti sulla nave integrando più soluzioni software in un unico e centralizzato Stratus ftServer
  • Riduce l'ingombro totale di computer, cablaggio e armadietto del 75%.
  • Raddoppia la durata di vita della piattaforma di calcolo da 4 anni a 8 anni e riduce la manutenzione e l'assistenza del 50%.

Con una storia di 130 anni, Alewijnse, con sede nei Paesi Bassi, è un leader globale nella tecnologia marina per sistemi navali critici per yacht, navale e governativo, e dragaggio, offshore e trasporto. L'azienda progetta, fornisce e integra sistemi elettrici di bordo, sistemi di automazione ed elettronica marina avanzata.

Utilizzando Stratus Edge Computing , l'azienda ha presentato AlViVi, la prima piattaforma di digitalizzazione a prova di futuro dell'industria marittima per il controllo a ponte dei sistemi critici della nave. La piattaforma si basa sulla virtualizzazione delle applicazioni per ridurre drasticamente i requisiti IT e consente la visualizzazione delle informazioni su tutta la nave. Nel complesso, AlViVi riduce l'impronta informatica a bordo del 75% e riduce i costi di manutenzione IT dei clienti del 50%.

"La maggior parte delle apparecchiature informatiche deve essere sostituita ogni quattro anni. Si tratta di un investimento ricorrente e dispendioso in termini di tempo se si hanno venti computer sul ponte e in vari punti della nave. In confronto, con AlViVi e Stratus Edge Computing , c'è molto meno hardware da sostituire. È tutto in un'unica posizione e la piattaforma stessa deve essere sostituita solo una volta ogni otto anni".
Johan van Rikxoort
Product Manager
Alewijnse

Innovare la piattaforma di digitalizzazione AlViVi

Per innovare per i clienti, Alewijnse ha cercato di risolvere una delle più grandi sfide per l'industria marittima: semplificare l'architettura IT necessaria per gestire sistemi navali multipli e critici in uno spazio limitato. Piuttosto che implementare e gestire singole architetture IT sparse per la nave per ogni sistema di controllo per la propulsione, l'energia, la navigazione, le comunicazioni, l'elettricità, la sicurezza e altri, Alewijnse si è rivolta a Stratus Edge Computing per consolidare il calcolo e il software e centralizzare il calcolo per l'automazione e il controllo.

La società ha sviluppato AlViVi (Alewijnse Virtualization and Visualization) una piattaforma di digitalizzazione innovativa che utilizza Stratus ftServer per consolidare i sistemi legati ai processi. L'innovativa piattaforma AlViVi - la prima del suo genere nel settore marittimo - funge da hub centrale per integrare e controllare i sistemi della nave e utilizza ThinManager® di Rockwell Automation per distribuire le informazioni agli schermi in rete per la visualizzazione in qualsiasi punto della nave. Con le applicazioni virtualizzate sulla piattaforma Stratus Edge Computing , AlViVi è software agnostico, in grado di eseguire qualsiasi applicazione, che si tratti di controllo del dragaggio, monitoraggio del tempo, propulsione o alimentazione e servizi.

Affidabilità uptime per sistemi di controllo critici

Per i sistemi critici delle navi, era essenziale che la piattaforma Stratus fornisse il massimo livello di disponibilità e affidabilità delle applicazioni, e il team ha incorporato la ridondanza di calcolo per una disponibilità superiore al 99,999%.

"Abbiamo scelto Stratus per la tecnologia, in particolare per la ridondanza dell'hardware. Usiamo il Stratus ftServer® 4900 che è una piattaforma completamente integrata che è semplice da implementare, semplice da gestire e semplice da mantenere senza la necessità di competenze IT. Inoltre, è più conveniente rispetto ai server multipli. Il nucleo è organizzato con Stratus," ha detto Johan van Rikxoort, product manager, Alewijnse Dredging & Offshore.

"Ora, stiamo anche recuperando più dati dal sistema stesso e li visualizziamo sullo SCADA. Per esempio, qual è il numero di guasti dei diversi processori? Com'è lo stato di salute del server? I nostri clienti ora hanno una visione di tutti i sistemi critici che possono condividere ovunque sulla nave. Questa visibilità e l'accesso alle informazioni consentono una risposta più rapida e un migliore processo decisionale per le operazioni della nave".

Riduzione del 75% dell'impronta IT

Con la sua piattaforma AlViVi, Alewijnse ha consolidato più sistemi navali su un singolo Stratus ftServer 4900 per funzionare come server della nave. Il risultato è stato il consolidamento di venti (20) PC individuali in una singola piattaforma di calcolo che ha liberato spazio fisico prezioso.

Secondo Rikxoort, "Nei sistemi che abbiamo sostituito, prima c'erano diversi computer e server che svolgevano diverse funzioni e che erano sparsi su tutta la nave. Con Stratus, l'hardware è tutto in un unico posto. La nostra nuova soluzione basata su Stratus occupa il 75% di spazio in meno, eliminando l'hardware del computer, i display, le tastiere e tutto il backend".

"La riduzione significativa dello spazio è molto importante per i nostri clienti. Inoltre, il consolidamento su Stratus Edge Computing si traduce in meno costi di hardware e software e meno manutenzione."

"Siamo entusiasti di essere la prima, e finora l'unica azienda, a offrire questa piattaforma completamente digitalizzata al mercato marittimo. È veloce, facile da usare ed estremamente affidabile, con conseguente massimo tempo di attività e prestazioni operative ottimali. Riunendo più sistemi in un unico ambiente, la gestione e la manutenzione diventano molto più facili ed efficienti".
Eline Savert
Communications Advisor
Alewijnse

IT costruito per i sistemi OT

Utilizzando la piattaforma Stratus Edge Computing , Alewijnse è stata in grado di modernizzare l'architettura IT dell'imbarcazione per i sistemi di controllo OT e consentire una facile gestione da parte del personale non informatico. Con la ridondanza di calcolo, Stratus rimuove un singolo punto di errore ed elimina i tempi di inattività non pianificati. Qualsiasi componente guasto viene automaticamente messo offline con impatto zero sulle prestazioni, e i sottosistemi sono sostituibili a caldo dai team OT. Le nuove unità sostituibili dal cliente vengono rilevate automaticamente e i dati vengono risincronizzati, evitando qualsiasi programmazione o provisioning aggiuntivo.

Consolidando la gestione di venti sistemi in un'unica unità con calcolo ridondante, Alewijnse ha potuto raddoppiare la durata di vita dei sistemi IT da 3-4 anni a 7-8 anni.

Rikxoort spiega: "L'hardware sulle navi affronta condizioni difficili - aria salmastra, polvere dal dragaggio - e a causa di ciò, dobbiamo sostituire tutto l'hardware ogni cinque anni. Con i computer tradizionali, il sistema operativo è obsoleto entro cinque anni. Anche il software SCADA per le facilitazioni grafiche è obsoleto. Bisogna quindi sostituire i computer non solo per il controllo e il monitoraggio del dragaggio, ma anche i computer per i rilievi, il caricamento dei dati, l'ufficio e altre funzioni della nave".

"Con la piattaforma Stratus , alla fine del ciclo di vita di otto anni, possiamo facilmente gestire, modificare e installare una sostituzione in un solo posto. Con i computer 'sciolti', lo si fa ogni quattro anni".

"La piattaforma AlViVi su Stratus è veloce, facile da usare ed estremamente affidabile, con conseguente massimo tempo di attività e sicurezza operativa ottimale. Riunendo più sistemi in un unico ambiente, la manutenzione e la gestione diventano molto più facili ed efficienti".
Johan van Rikxoort
Product Manager
Alewijnse

Edge Computing una piattaforma per l'innovazione futura

"La piattaforma AlViVi su Stratus è veloce, facile da usare ed estremamente affidabile, con conseguente massimo tempo di attività e sicurezza operativa ottimale. Riunendo più sistemi in un unico ambiente, la manutenzione e la gestione diventano molto più facili ed efficienti. Gli aggiornamenti sono migliori e più veloci da testare o da ritirare. Questo è rivoluzionario per il nostro modo di architettare i sistemi critici", ha detto Rikxoort.

Con l'efficienza della piattaforma AlViVi, Alewijnse può incorporare sistemi navali aggiuntivi che prima non erano possibili a causa delle limitazioni IT. Ora è possibile integrare a bordo sistemi di telecamere basati su IP e trasmettere lo streaming a dispositivi mobili. Le apparecchiature di comunicazione e di navigazione sonar sono incorporate nella piattaforma e possono essere visualizzate sullo schermo in qualsiasi punto della nave che gli operatori desiderano.

Con Stratus Edge Computing , Alewijnse offre ai clienti una piattaforma innovativa per la gestione dei sistemi critici di bordo che consente di risparmiare tempo, denaro e spazio. Sostenuta dalla disponibilità continua di Stratus Edge Computing , Alewijnse ha creato una piattaforma per innovare per i clienti e guidare la trasformazione tecnologica nel settore marittimo.

Alewijnse ha sviluppato una piattaforma digitale unica e a prova di futuro che può sostituire la maggior parte delle apparecchiature informatiche sul ponte, risparmiando così spazio e, molto importante, denaro.

Attività correlate

Scorrere fino all'inizio